Chi siamo

Kuore di Roma onlus è un'Associazione di volontariato fondata nel 2007, riconosciuta come ONLUS (Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale) ed iscritta al Registro delle Organizzazioni di Volontariato Regione Lazio. L’Associazione “Kuore di Roma Onlus” è una realtà in cui operano volontari che offrono tempo, sensibilità, professionalità e motivazione, al fine di combattere le forme di indigenza, emarginazione, solitudine e discriminazione. Il primo seme germogliò lontano, quando nel 2006 Stefania Paciello, insieme a suo marito, decise di ospitare per la prima volta due bambini bielorussi, per un soggiorno terapeutico in Italia. Da quell’incontro nacque, nel 2007, la volontà di fondare l’Associazione “Kuore di Roma Onlus”, dedicata ai progetti internazionali, per dare una risposta al bisogno di famiglia. Ogni bambino ha diritto ad essere amato, rispettato, ascoltato e protetto: questo è ciò in cui credono fermamente tutti coloro che ogni giorno lavorano ai progetti dell’Associazione. Kuore di Roma onlus ha una tradizione consolidata nella regione di Gomel, in Bielorussia, una tra le zone maggiormente colpite dal disastro nucleare di Chernobyl del 1986. Ancora oggi i residenti del posto fanno i conti con una continua esposizione all’inquinamento radioattivo che, attraverso il terreno, colpisce la catena alimentare umana. Una regione per molti versi inospitale, caratterizzata da una povertà diffusa cui l’Associazione cerca di dare sollievo, fornendo a bambini e famiglie gli strumenti e la fiducia necessari a costruire un futuro migliore, per le nuove generazioni e per quelle che seguiranno.

Storia

Non avrebbe potuto chiamarsi diversamente: è il cuore a decidere la nascita dell’Associazione.
Tutto ha inizio quando Stefania Paciello e suo marito ospitano nella loro casa, a Roma, due bambini bielorussi. I due piccoli arrivano in Italia per un soggiorno terapeutico, che gli consenta di interrompere la catena alimentare e la continua esposizione all’inquinamento radioattivo. Ma in Italia trovano molto di più.
Orfani sociali e istituzionalizzati in Bielorussia, i due fratelli trovano la loro “casa” nel cuore della coppia ospitante. Nasce una famiglia insolita, che copre la distanza tra i due Paesi costruendo un ponte fatto d’amore e dedizione.

In Bielorussia i due italiani conoscono una realtà dura per tutti i bambini: povertà estrema, poco cibo, case spesso prive di servizi igienici, un diffuso sentimento di rassegnazione.
Stefania si guarda intorno e abbraccia ciò che vede: torna a Roma e fonda Kuore di Roma onlus, consolidando quel ponte d’amore con progetti concreti e interventi mirati.

Mission

Kuore di Roma onlus non fa opere di beneficienza, ma costruisce passo dopo passo una cultura della solidarietà, intesa come idea progettuale.
Lo staff, i volontari, gli amici dell’Associazione contribuiscono con il loro tempo ed il loro lavoro ad attivare azioni concrete, che arrivano là dove ce n’è più bisogno.
Se l’antico detto suggeriva di regalare una canna da pesca a chi non ha da mangiare, Kuore di Roma onlus va oltre, insegna a pescare, a costruirsi l’esca adatta, insegna a trovare le risorse dentro di sé. Con dedizione e modestia, Kuore di Roma onlus aiuta a realizzare i sogni dei bambini meno fortunati, offrendo loro il bene più prezioso: il rispetto per la vita.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart